Cooperativa Sociale Sostenerti

Assistenza anziani Roma

06-64491625     328-7023754

Welfare per gli anziani: essenziale il coinvolgimento di tutti

La riforma è la sfida cruciale della sanità del futuro e sarà efficace solo se verranno coinvolti tutti gli attori dell’assistenza.

La forma del welfare per gli anziani sarà efficace solo se verrà impostata coinvolgendo tutti gli attori dell’assistenza, compresi assistenti domiciliari, badanti professionali e infermieri.
Gli obiettivi attesi e buoni risultati in ambito assistenziale potranno cioè essere raggiunti solo attraverso la costituzione di tavoli di lavoro che dovranno vedere riuniti regione, enti locali, le aziende sanitarie locali, il terzo settore nonché coloro che lavorano a diretto contatto con gli anziani.

E’ quanto affermato dalla Provincia di Trento che mette sul piatto una prima proposta di riforma, già presentata agli enti locali.
Partendo dall’analisi commissionata all’Università Bocconi, la Provincia crede che il nuovo welfare sarà tanto più efficace quanto sarà frutto del lavoro sinergico di tutti coloro che partecipano attivamente all’assistenza dei più anziani.

Il nuovo welfare, attento a cronicità e fragilità, va dunque ripensato in modo che, a regime, garantisca a chi vuole stare a casa di poterlo fare, in un sistema affidato alla regia unica degli enti territoriali.

La scelta della residenzialità deve rimanere un’extrema ratio, non esaustiva nell’esaurire il bisogno di assistenza dei cittadini.
Questo al fine di garantire la qualità della vita delle persone e delle famiglie, in una logica di welfare sostenibile ed etico.