Cooperativa Sociale Sostenerti

Assistenza anziani Roma

06-64491625     328-7023754

Alimentazione nella terza età: istruzioni per l’uso

Indagini su ANZIANI che vivono a ROMA, svolte con l’aiuto delle BADANTI che li ASSISTONO, hanno registrato dei dati significativi in merito all’importanza e alla mirata alimentazione che bisognerebbe seguire nella terza età. I dati registrati sembrano andare di pari passo con quelli ricavati dalla FederAnziani che ha elaborato un decalogo di consigli sulle abitudini alimentari degli ANZIANI rivolta ad un miglioramento del loro tenore di vita. I primi cinque consigli sono strettamente alimentari e danno indicazioni specifiche su cosa mangiare per cercare di preservare al massimo la salute più cagionevole dei meno giovani. In particolare, i nutrizionisti consigliano agli ANZIANI di bere almeno 1,5 litri di acqua al giorno da coadiuvare con 1 o 2 porzioni di latte e/o yogurt . Immancabili devono essere i cereali, gli ortaggi e la frutta (possibilmente di stagione). A ciò, bisogna aggiungere alimenti ad elevato apporto di proteine.
La seconda parte del decalogo stilato da FederAnziani è dedicata ai caregivers, ovvero a BADANTI o a chi si prende cura degli ANZIANI. Si suggerisce, in particolar modo alle BADANTI, di mantenere desta l’attenzione su eventuali mutamenti fisiologici dell’ANZIANO; di vigilare periodicamente sul rischio nutrizionale ( variazione di peso, quantità di alimenti consumate, ecc…); monitorare le condizioni funzionali (difficoltà nella masticazione e/o nella digestione, ecc…).
Uno dei risultati a cui questa ricerca è approdata e che interessa maggiormente le BADANTI e chiunque ASSISTE gli ANZIANI, è l’influenza che gli stati d’animo e le condizioni psicologiche delle persone ANZIANE hanno sull’alimentazione.
Un ANZIANO che non è ASSISTITO o è solo, ha molti più problemi alimentari rispetto ad un ANZIANO accudito a cui vengono rivolte delle attenzioni e cure particolari e specifiche per la propria età e le proprie eventuali patologie.
Alle BADANTI è consigliato, quindi, di aggiungere tra gli ingredienti delle pietanze che preparano per i propri ANZIANI, cura, attenzione e molta sensibilità.

Nessun Commento

Rispondi